LG OLED Open Frame: la realtà non è una linea retta

Le possibilità offerte dagli schermi curvi sono spesso più interessanti, e superiori quanto a fascino e immersività, per le installazioni di digital signage che ambiscano ad avere un certo impatto.

Il mondo reale è tutto a curve. I molteplici ambienti nei quali si può dipanare un’installazione di digital signage, nel mondo contemporaneo, variano moltissimo: dagli aeroporti alle stazioni, dai centri commerciali di grandi dimensioni ai punti vendita medio-piccoli, dai luoghi pubblici alle aziende private, la comunicazione multimediale si declina ormai in mille e una forme, e va a coprire diverse esigenze, dalla comunicazione interna alla comunicazione al pubblico, passando per le installazioni artistiche, d’impatto e immersive, pensate per infondere, o esaltare, la particolare atmosfera di un luogo. 

La proposta di LG

Le parole chiave della proposta LG Business Solutions nell’ambito degli schermi curvi sono “OLED” e “Open Frame”. L’unione di questi due cardini dà vita a una serie di monitor flessibili esplicitamente pensati per la realizzazione di video wall curvi, nei quali è possibile – peraltro – variare il grado di curvatura in fase di installazione, grazie a un apposito calibratore.

La serie EF5E offre display da 55” con risoluzione full HD e tecnologia OLED, installabili sia in orizzontale che in verticale e utilizzabili per creare mirabili installazioni di video wall sinuose e immersive. In occasione delle ultime edizioni di importanti manifestazioni come ISE, IFA e CES, LG ha messo in campo questa tecnologia flessibile nella creazione di OLED Canyon, affascinanti video wall composti da 60 display all’ISE e addirittura di 246 unità a IFA e CES! Disposti in modo da simulare le curve di un sinuoso canyon di roccia, eroso dai venti e dal tempo, i modelli OLED Signage Open Frame di LG della serie EF5E, flessibili e modulabili, hanno dato vita a immagini impressionanti e avvolgenti, che non hanno mancato di stupire i visitatori.

La principale novità della serie EF5E consiste proprio nella possibilità di impostare il grado di curvatura desiderato, a seconda delle necessità dell’istallazione. Si tratta dunque di display in grado di stimolare e sviluppare la creatività di progettisti e installatori. Un apposito calibratore opzionale permette ai display della serie EF5E – rispetto alla generazione precedente di monitor, curvi ma fissi – di adattarsi con semplicità a ogni tipo di ambiente… e di idea creativa, con curvature supportate fino a 1000R sia in forma concava che convessa.

Forme insolite e inedite, lunghi “percorsi” curvilinei di monitor, disegnati grazie alle immagini in definizione 1080 x 1920, diventano più che possibili, addirittura facili da realizzare. Anche dal punto di vista strettamente pratico – tralasciando per un attimo i vantaggi di creatività e immersività – la serie LG EF5E presenta indubbi punti di forza: i suoi modelli possono infatti adattarsi più facilmente ad ambienti ristretti e angusti, facendoli “esplodere” in immagini e forme fantasiose e avvolgenti. Questi display possono altresì adattarsi a pilastri e colonne con un raggio anche molto piccolo. Il peso ridotto dei singoli pannelli facilita l’installazione e il trasporto, anche di un numero elevato di unità, in caso di noleggi o allestimento di eventi.

Durata nel tempo

Il vantaggio dell’estrema flessibilità della serie LG EF5E si ripercuote anche sul tempo, come se i monitor fossero flessibili anche nei confronti della… quarta dimensione! Infatti, la curvatura dei singoli pannelli non è solo impostabile a piacimento, ma è anche modificabile in un secondo tempo, qualora si decidesse di trasformare un’installazione in un’altra. Si possono dunque riutilizzare gli stessi monitor messi in opera la prima volta, con un semplice lavoro di adattamento della curvatura alla nuova idea.

Dal punto di vista della riproduzione delle immagini, i due principali punti di forza di questi monitor sono i neri – molto profondi – e l’ampio angolo di visione. La tecnologia OLED si basa su pixel auto-illuminanti, senza alcuna unità retroilluminata, il che evita il problema della luce latente sullo sfondo quando un pixel è spento. Il risultato è un nero praticamente perfetto, con la conseguenza logica di un elevato contrasto delle immagini.

Alla fine, però, il miglior biglietto da visita per un prodotto è rappresentato dal suo stesso utilizzo. E la serie EF5E, pur giovane, vanta già – oltre a quelle fieristiche di cui abbiamo accennato poco sopra – una importante serie di successi. Ad esempio, la Czech Television, il principale operatore broadcast della Repubblica Ceca, utilizza due pannelli LG flessibili da 55” nel suo news desk, come affascinante elemento di arredo visivo, oltre che di informazione; in Grecia, invece, per passare all’ambito retail, Intersport – ampia catena di negozi di articoli sportivi presente in 65 Paesi in tutto il mondo – ha impreziosito da sua sede principale ad Atene con un’installazione di quattro monitor LG serie EF5E.    

www.lgbusiness.it

LG at CES 2019 - LG OLED Falls

LG OLED Landmark Signage

ADVERTISEMENT

Credits | Privacy Policy GDPR
Copyright ©2011 Connessioni. All Rights Reserved.
Powered by ARANEUS