Powersoft presenta la tecnologia M-Force

30-04-2013

Al Prolight + Sound 2013, la compagnia italiana Powersoft ha presentato ufficialmente un motore lineare di nuova concezione rivolto specificatamente ai produttori di altoparlanti.

Basato sull’amplificazione Switch-Mode di Powersoft, M-Force è caratterizzato da un magnete mobile ed un comportamento push-pull che si integra perfettamente con altre tecnologie sviluppate da Powersoft, quali il Differential Pressure Control (DPC) già utilizzato nei subwoofer con tecnologia IPAL.

M-Force è già in fase di test ‘sul campo’ grazie alla collaborazione di un gruppo selezionato di produttori di altoparlanti e di live sound engineer, con l’obiettivo di offrire un pacchetto ‘system oriented’ allo scopo di produrre prestazioni senza precedenti per quel che riguarda la riproduzione delle basse frequenze: “un vero cambio di paradigma rispetto alla tradizionale struttura formata da bobina mobile e cono”, sostiene Powersoft.

Rispetto ai trasduttori convenzionali, il sistema M-Force richiede infatti una minore quantità di energia dall’amplificatore per produrre maggiori livelli di pressione sonora (SPL), con livelli di distorsione estremamente bassi; inoltre, a differenza dei normali altoparlanti, M-Force costituisce un vero ‘engine push-pull’ in cui il campo magnetico interagisce in modo lineare per fornire una forza controllata agli elementi in movimento.

Il trasduttore è completamente privo di conduttori elettrici mobili, cosa che massimizza l’efficienza e l’affidabilità dell’intero sistema. L’elevata forza del motore, tipicamente superiore in magnitudine di un ordine rispetto a tecnologie tradizionali, produce un suono naturale e controllato ed una potenza di compressione trascurabile ai livelli sonori più elevati.

Le notevoli capacità di dislocamento permettono maggiori livelli di SPL in funzione alle dimensioni e alla struttura del cabinet. Combinando i parametri specifici del trasduttore e dello stadio d’uscita dell’amplificatore, il sistema è in grado di fornire caratteristiche davvero importanti per quel che riguarda le prestazioni sonore e il livello di efficienza.

Infine, grazie proprio all’elevata efficienza e unitamente alla prolungata durata del sistema e al basso contenuto di Neodimio, M-Force si integra perfettamente nella filosofia ‘Green Audio Power‘ di Powersoft.

“L’approccio per convertire un segnale da elettrico a acustico non è praticamente mai mutato sin dagli albori della progettazione acustica,” commenta Claudio Lastrucci, R&D Director di Powersoft. “Con M-Force abbiamo creato un metodo alternativo di trasduzione acustica, combinando le più recenti tecnologie in materia di amplificazione di potenza, materiali magnetici ed elaborazione digitale del segnale in tempo reale. Il risultato è un dispositivo che migliora in modo considerevole l’efficienza della conversione da elettrico a acustico a livello di sistema, permettendo l’effettivo sfruttamento delle qualità native dell’amplificazione switch-mode. Questo nuovo approccio porta notevoli vantaggi – primo fra tutti la flessibilità e la qualità sonora, imponendosi come nuovo standard nella progettazione di altoparlanti LF.”

Per informazioni: www.powersoft-audio.com

ADVERTISEMENT

Credits | Privacy Policy GDPR
Copyright ©2011 Connessioni. All Rights Reserved.
Powered by ARANEUS