Dalla Corea, la batteria ‘pieghevole’

08-08-2012

Dopo i display, la prossima frontiera in termini di 'flessibilità' (nel vero senso della parola) sono le batterie - un gruppo di ricercatori del KAIST (Korea Advanced Institute of Science and Technology) guidato dal Professor Keon Jae Lee ha realizzato una batteria solid-state ad alte prestazione, estremamente sottile e in grado di flettersi mantenendo il proprio livello di carica energetica.

Come riportato dal magazine phys.org, proprio gli avanzamenti tecnologici che hanno portato alla realizzazione dei sottili display flessibili hanno incoraggiato e spinto allo sviluppo di batterie altrettanto flessibili e caratterizzate da un’elevata densità di potenza e stabilità termica.

La tecnologia sviluppata dal Professore Lee consiste in una batteria agli ioni di litio (LIB) composta di sottili pellicole inorganiche ad alta densità strutturate usando un approccio di tipo transfer universale.

“L’avvento di sottili batterie flessibili ad alte prestazioni accelereranno lo sviluppo di sistemi elettronici di nuova generazione completamente flessibili, in combinazione alle componenti flessibili già esistenti quali i display, le memorie, e i LED,” ha commentato il Professor Lee. Attualmente, il team di ricercatori sta esaminando una tecnologia ‘lift-off’ al laser per agevolare la produzione di massa di batterie LIB flessibili e strutture di stacking 3D per migliorare la densità di carica delle batterie.

È presumibile quindi che l’arrivo di apparecchiature elettroniche completamente flessibili (display, tablet e dispositivi mobile in primis) possa considerarsi un fatto non più così remoto.

Tags: , ,

ADVERTISEMENT

Credits | Privacy Policy GDPR
Copyright ©2011 Connessioni. All Rights Reserved.
Powered by ARANEUS