Proiettori a lampada? Certo che si, con la nuova gamma LV di Canon

25-06-2019

In risposta a un mercato di videoproiettori che sembra ormai votato alle sorgenti luminose lamp free, Canon presenta oggi 25 giugno l’ampliamento della sua gamma dei portatili con tre nuovi modelli, dotati però di una lampada innovativa e a lunghissima durata.

In un clima da grandi annunci, abbiamo partecipato anche noi alla presentazione via Skype, a cura di Alessandro Ravazzani Product Marketing Specialist di Canon, dell’ampliamento (e sostituzione di vecchi modelli) della gamma dei proiettori portatili a lampada, disponibili da agosto, caratterizzati da un’elevata luminosità e una ridotta manutenzione. La speciale lampada utilizzata per gli LV-WU360, LV-WX370 e LV-X350 offre grande durata, arrivando alle 20.000 ore, e la possibilità di contribuire alla riduzione del TCO (total cost of ownership) a carico di aziende e istituti scolastici.

Grazie al peso limitato di circa 3,3 Kg e le dimensioni compatte, la nuova gamma è pensata per coloro che lavorano negli ambienti scolastici o commerciali e che hanno spesso bisogno di spostare i proiettori da un luogo all’altro. Offrono luminosità compresa tra 3500 e 3700 lumen, mentre l’impiego di tre pannelli LCD consente di produrre colori a 10 bit vividi e realistici, neri intensi, per dare vita a immagini dettagliate e cromaticamente uniformi. I modelli LV-WU360 e LV-WX370 utilizzano inoltre delle microlenti in grado di migliorare luminosità e contrastare efficacemente l’effetto griglia.

La nuova gamma propone caratteristiche utili per adattarsi a sale di dimensioni e forme differenti: un intervallo di proiezione compreso tra i 30″ e i 300″ oltre a varie funzioni di regolazione dell’immagine, come la correzione automatica che consente di eliminare rapidamente la distorsione trapezoidale, o la correzione manuale su quattro punti, che risolve anche le problematiche in caso di installazione inclinata o fuori asse, tipica degli ambienti con spazi limitati. Entrambi i modelli LV-WX370 e LV-X350 dispongono inoltre della correzione geometrica per mantenere inalterata la forma dell’immagine proiettata su una superficie o uno schermo concavo o convesso.

Tre modelli, tre soluzioni
I nuovi modelli LV-WU360, LV-WX370 e LV-X350 offrono rispettivamente risoluzione WUXGA (1.920×1.200), WXGA (1.280×800) e XGA (1024 x 768); LV-WU360 è il primo modello portatile di Canon dotato di risoluzione WUXGA. Completa ache la dotazione di connettività, che include LAN, due diversi tipi di USB e due porte HDMI, che permettono di mostrare una grande varietà di contenuti, dalle presentazioni alle immagini ai video, anche direttamente da una chiavetta USB, e grazie a una interfaccia utente dedicata; a bordo anche un altoparlante integrato da 10W che permette la riproduzione di contenuti sonori senza utilizzare apparecchiature aggiuntive. Tutti e tre i modelli dispongono di una funzione di raffreddamento istantaneo di serie, che consente di spegnere il dispositivo senza attese e trasportarlo nel successivo luogo di utilizzo.

In definitiva, si tratta di prodotti che richiedono manutenzione ridotta: la lampada, di nuova concezione, promette una durata fino a 20.000 ore ed è dotata di un sistema di azionamento ottimizzato che incrementa il rendimento e riduce il consumo energetico, i pannelli sono in materiale organico, e la conformazione dello chassis permette di accedere facilmente all’interno anche quando sono installati a soffitto. Beneficiano di un programmati garanzia triennale.

Scarica la scheda tecnica dei proiettori LV-WU360, LV-WX370 e LV-X350.

Per ulteriori informazioni sui proiettori: www.canon.it/projectors

Tags: , ,

Lascia un Commento

ADVERTISEMENT

Credits | Privacy Policy GDPR
Copyright ©2011 Connessioni. All Rights Reserved.
Powered by ARANEUS