Report ISE 2019: i sistemi di diffusione controllata Kling & Freitag

11-03-2019

Tra le peculiarità di Kling&Freitag, sicuramente il fatto di essere rimasta una società di natura privata, legata al fondatore Jürgen Freitag. A ISE 2019, l’azienda di Hannover ha presentato in particolare il Vida M, in arrivo sul mercato entro la fine dell’anno.

Il technical manager di Kling&Freitag, Christoph Wöhler, ci accolto allo stand di ISE per raccontarci le novità in atto: “La nostra filosofia degli ultimi anni si fonda sui sistemi di diffusione controllata. Gli speaker beam-steering sono pensati per ambienti con una acustica non ottimale, dove è necessario un controllo avanzato. Al nostro speaker digitale a colonna VIDA L, presentato alla fine del 2016, si è unito lo scorso anno il VIDA M, una versione più piccola basata sulla stessa tecnologia. Si tratta di una proposta beam-steering di fascia alta, pensata in particolare per la trasmissione di speech al pubblico. Anche se può essere associato a un subwoofer per la diffusione di musica, l’obiettivo principale di questo prodotto è rendere intellegibile la diffusione dei discorsi vocali”.

Nel cuore di VIDA
I sistemi VIDA (Versatile Intelligent Digital Array) sono composti da una colonna di trasduttori, ognuno dei quali controllato da un canale separato di amplificazione integrata e DSP. Un software dedicato permette il beam-steering in tempo reale e un controllo della copertura di ± 45° sul piano verticale. Se il VIDA L è un sistema a 3 vie, il VIDA M è una soluzione a 2 vie, disponibile sia nella versione lunga da 220 cm, con tweeter a cupola da 32 × 1 e trasduttori medio-bassi 16 × 4, sia nella versione più corta da 110 cm, con 16 tweeter e 8 low-mid. Le enclosure vengono invece controllate via Ethernet, attraverso software dedicato, oppure attraverso GPIO per l’integrazione nei sistemi di allarme vocale e possono ricevere segnali attraverso ingressi analogici o AES3 integrati o attraverso connessioni DANTE.

A ISE 2019 K&F ha presentato anche Spectra 212, soluzione composta da due woofer da 12″ in un cabinet con configurazione bass-reflex, fatta di un modulo centrale rimovibile e girevole con sei altoparlanti mid-range da 5″ e quattro driver di compressione da 1″ accoppiati a una guida d’onda. Con il modulo centrale installato nella configurazione verticale, Spectra 212 funge da enclosure point-source con una dispersione di 60° in orizzontale e + 5 / -25° in verticale. Il modulo alto ruotato nella configurazione orizzontale, invece, trasforma il sistema in un line array a curva fissa orizzontale con una dispersione orizzontale di 30°, di 60° in verticale, che può combinare fino a sei unità per toccare i 180° di dispersione orizzontale.

“Siamo soddisfatti della fiera – conclude Wöhler -, anche perché il nostro sistema ha contribuito alla riuscita dell’AudioForum. I partecipanti erano tutti professionisti del settore è si è trattato di una bella vetrina per il nostro prodotto, utilizzato in quella sede per la trasmissione vocale. Lo stesso show di ISE sta diventando sempre più importante per il mercato audio e rappresenta un’ottima vetrina per il settore dell’installazione”.

www.kling-freitag.com

Tags: , , ,

Lascia un Commento

ADVERTISEMENT

Credits | Privacy Policy GDPR
Copyright ©2011 Connessioni. All Rights Reserved.
Powered by ARANEUS