Bose amplia le famiglie PowerShare e ControlSpace EX

08-02-2019

Tra le novità in scena a ISE 2019, gli amplificatori PowerShare PS404D e PS604D, con tecnologia Dante integrata e tre nuovi processori che ampliano la gamma ControlSpaceEX.

Il nome PowerShare non necessita di particolari presentazioni: nota linea Bose Professional di amplificatori di potenza adattativi, si arricchisce ora con due nuovi modelli, PS404D e PS604D, entrambi con tecnologia Dante integrata. I nuovi amplificatori si aggiungono ai modelli PS404A e PS604A, di recente introduzione, dotati di connettività AmpLink.
I nuovi modelli PS404D (400 W suddivisibili tra 4 canali) e PS604D (600 W suddivisibili tra 4 canali) sono dotati di networking audio Dante integrato per una maggiore flessibilità della connettività e offrono agli installatori la libertà di posizionare gli apparati lontano dalla sorgente. I modelli PS404A e PS604A offrono invece la connettività AmpLink, la soluzione Bose Pro per la distribuzione audio digitale in-rack tramite cavo Cat 5/6, presente nelle unità DSP di ultima generazione. I modelli Dante consentono il mixing variabile di canali d’ingresso digitali o analogici a bordo dei dispositivi.

“L’idea di un amplificatore multi canale svincolato dall’architettura che prevede una potenza fissa per ciascun canale è stata accolta positivamente” – ha dichiarato Ashraf Elghamrawi, Product Line Manager per gli amplificatori di Bose. “Secondo gli integratori di sistemi la ‘condivisione della potenza’ consente di ottimizzare i progetti; per aumentare ulteriormente la flessibilità ci hanno richiesto opzioni per ingressi digitali”. Proprio in risposta a questa richiesta, Bose Professional ha introdotto questi quattro nuovi modelli digitali.

Guarda il video di presentazione dei nuovi amplificatori PowerShare:

 

Cresce anche la famiglia ControlSpace EX
I due nuovi amplificatori PowerShare sono accompagnati a ISE 2019 da un’altra novità Bose dedicata al mondo audio professionale: l’espansione della gamma ControlSpace EX con due processori ottimizzati per sale convegni (EX-440C e EX-12AEC) e un potente processore di segnale digitale per applicazioni generiche, il modello EX-1280.

Grazie a un design all-in-one ad architettura aperta, il processore di segnale ControlSpace EX-440C per audio conferencing garantisce una facile integrazione con microfoni di alta qualità ed un’ottima elaborazione audio in sale riunioni di piccole e medie dimensioni. Numerosi ingressi e uscite consentono una configurazione flessibile: quattro ingressi analogici mic/line, quattro uscite analogiche, VoIP e PSTN integrati, USB, uscita Bose AmpLink, otto canali di Acoustic Echo Cancelling (AEC) e connettività 16 x 16 Dante.

Il modello ControlSpace EX-12AEC rappresenta invece un’ottima espansione per sale convegni che utilizzano il processore ControlSpace EX-1280C, grazie a un design ad architettura aperta, dodici Acoustic Echo Canceller (AEC), connettività 16 x 16 Dante ed elaborazione del segnale flessibile. E’ ideale per sale convegni di grandi dimensioni, sale riunioni e qualsiasi ambiente ove siano utilizzati microfoni Dante per l’audio conferencing. Passando alla terza proposta, ControlSpace EX-1280, si tratta di un ottimo DSP, progettato per applicazioni di audio processing generiche. Dodici ingressi analogici mic/line, otto uscite analogiche, uscita Bose AmpLink e connettività 64 x 64 Dante consentono una configurazione flessibile e un controllo del sistema audio di alta qualità. Il processore di segnale digitale è progettato per auditorium, luoghi di culto, resort, strutture alberghiere e altri ambienti che richiedono processing intensivo e scalabilità.

Il software ControlSpace Designer semplifica infine la procedura di configurazione per tutti e tre i processori, grazie a programmazione drag-and-drop intuitiva e tool pensati per aiutare gli utenti a ridurre tempi di installazione ed errori on-site.

pro.bose.com

Tags: ,

Lascia un Commento

ADVERTISEMENT

Credits | Privacy Policy GDPR
Copyright ©2011 Connessioni. All Rights Reserved.
Powered by ARANEUS