ISE 2019, una vetrina per nuove soluzioni

12-03-2019

Per Philips Professional Display Solutions, il primo passo verso l’innovazione si compie costruendo partnership, condividendo esperienze e integrando soluzioni e tecnologie.

Oltre a conoscere i nuovi prodotti – su tutti, la raffinata serie LED indoor/modulare (con pannelli da 27’’ e 44’’ e passi che vanno da 1.2 a 4.8 mm) e l’evoluta gamma di TV professionali MediaSuite con Chromecast e Google Play Store integrati – i visitatori dello stand di Philips Professional Display Solutions a ISE 2019 hanno avuto l’opportunità di assistere a un ricco programma di sessioni dimostrative dedicate a sistemi e tecnologie AV innovative.

Senza dubbio, possiamo dire che il focus e la prospettiva dell’allestimento di Philips PDS – quest’anno – ha voluto proprio segnare e mettere in risalto il ruolo e il valore della partnership come motore di ricerca e sviluppo di soluzioni sempre orientate al cliente e ottimizzate in funzione delle diverse varietà di mercati verticali.

Una scelta che ha avuto successo – secondo i feedback positivi raccolti nelle ultime settimane – e che è stata resa possibile grazie al coinvolgimento e alla partecipazione attiva dei principali software partner di Philips PDS tra cui Telenor Connexion, Admira, Daylighted, Deneva, Kemcomm, Meetio, Navori, Otrum, SharingCloud, Shoppa, SignStix, SNAI e TeamViewer. Ognuno di essi ha proiettato i visitatori verso nuovi modi di utilizzo in tema di connettività, di collaborazione da remoto e in cloud, di gestione dei contenuti digital signage in ambiti che vanno dagli spazi pubblici, alle meeting room, al mondo retail.

Proprio per il mondo retail, ci soffermiamo qui su K-signage, la soluzione software “italiana” – presentata a ISE da Kemcomm (VAD e partner certificato di Philips PDS) – progettata per la gestione semplificata di contenuti e palinsesti digital signage.
“La rapida evoluzione dei sistemi di digital signage e il numero sempre maggiore di schermi da gestire contemporaneamente – ci dice Augusto Ottolina, Technical Manager di Kemcomm – rappresenta oggi la vera sfida in ambito public display; K-signage è progettato proprio al fine di garantire il contenuto giusto, sul monitor giusto, al momento giusto; perché è uno strumento potente, ma allo stesso tempo flessibile e di facile utilizzo”.

A ISE 2019, l’intervista di Connessioni ad Augusto Ottolina:

 

K-signage è un CMS Multi-player che permette – attraverso un’unica interfaccia di gestione – di personalizzare, distribuire, pianificare e monitorare, tutti i contenuti del proprio network di display, al quale è possibile accedere da qualsiasi dispositivo connesso a Internet. In più, K-signage è il primo CMS digital signage che consente l’importazione di contenuti dinamici dai canali social – Twitter, Facebook e Instagram – oltre che immagini, video, feed RSS, notizie in diretta e calendari.

Per maggiori informazioni su K-signage e/o per richiedere il Free Trial, visita il sito: www.k-signage.com

E poi, contatta il tuo Responsabile Philips, per scoprire tutte le soluzioni software dei partner Philips PDS.

www.philips.it/p-m-pr/professionaldisplays

 

 

Tags: , , ,

Lascia un Commento

ADVERTISEMENT

Credits | Privacy Policy GDPR
Copyright ©2011 Connessioni. All Rights Reserved.
Powered by ARANEUS